Spese di Istruttoria – Significato

Le spese di istruttoria sono i costi che la banca sostiene quando si richiede un prestito o un mutuo.La banca carica queste spese a colui che richiede il prestito o il mutuo in modo da poter aprire la pratica.Si può parlare anche di una fase iniziale all’atto della pratica che si chiama istruttoria. L’istruttoria è molto importante per l’istituto di credito in quanto viene poi stabilito tramite una concreta documentazione del richiedente se il richiedente può ricevere o meno il prestito ma soprattutto se il richiedente può garantire di poter poi saldare il debito.

Per esempio se si richiede un mutuo la banca una volta fatta la richiesta avvierà la pratica e controllerà tutti i documenti raccolti dopo aver valutato attentamente la richiesta di mutuo.La banca prima di concedere un mutuo fa una valutazione dell’immobile come garanzia attraverso un perito pagato dalla stessa banca e sostiene altre spese che vengono calcolate sotto forma di percentuale e riguardano tutto il capitale che poi sarà concesso al richiedente con un finanziamento a rate.Questa percentuale detto in parole semplici riguarda tutta la durata del finanziamento e viene calcolata su ogni singola rata e anche nel TAEG ossia il Tasso Annuo Effettivo Globale e non nel TAN ossia il Tasso Annuo Nominale.

In genere le spese di istruttoria vengono definite anche come costi accessori tradotti in percentuale rispetto all’intero finanziamento e questa percentuale può arrivare al massimo al valore di 1 anche se in genere oscilla tra lo 0,1 % e lo 0,5 %.Nel caso di richiesta del mutuo le spese di istruttoria comprendono anche le spese notarili,le spese di “assicurazione incendio” e questa assicurazione viene in un certo senso imposta dalle banche come garanzia per tutta la durata del finanziamento.

Alcune volte può anche capitare che gli istituti di credito chiedano come copertura una determinata somma in anticipo anche se li prestito o il mutuo non viene concesso e quindi rifiutato.In genere quasi tutte le banche non richiedono soldi in anticipo ma li detraggono dall’intero capitale concesso al richiedente e come detto prima sotto forma di percentuale su tutta la durata del finanziamento per fare in modo di non perdere un potenziale cliente.

Alcune banche escludono anche le spese di istruttoria pratica anche se il più delle volte è difficile che questo accada. Il consiglio è quello di fare attenzione agli eventuali costi extra e quindi non previsti in quanto è vero che la maggioranza delle banche non chiedono un anticipo all’avvio della pratica ma può capitare che se una pratica viene rifiutata si debbano affrontare le spese di istruttoria.Il modo migliore di evitare che la pratica venga bloccata o rifiutata è quello di fornire attentamente la documentazione adatta e soprattutto di essere innanzitutto consapevoli di poter poi garantire alla banca di poter pagare e soprattutto di scegliere il finanziamento più adatto alle proprie esigenze e alle proprie possibilità economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *