Requisiti per Acquisti Rateali

La nostra epoca è quella degli acquisti rateali. Con i tempi che corrono, infatti, accade sempre più spesso che l’acquisto di beni e servizi da parte di privati avvenga attraverso una comoda vendita a rate. Il finanziamento erogato permette all’acquirente di ottenere subito un bene, e di poterne usufruire nell’immediato, pagandolo in rate mensili nelle quali sia previsto un ammortamento del solo capitale, o del montante finale, costituito dal capitale e dagli interessi aggiuntivi sullo stesso, nel caso in cui questi siano previsti.
Per fare richiesta di un pagamento rateale, è necessario aver compiuto la maggiore età, ed essere cittadino italiano, oppure avere un permesso di soggiorno se si è cittadino extracomunitario.

Il finanziamento viene erogato dietro presentazione di un documento di identità valido, al quale va allegato il codice fiscale e l’ultima busta paga nel caso dei lavoratori dipendenti. Per i lavoratori autonomi è invece richiesta la compilazione del modello unico. Importante, dunque, è l’attestazione di un qualsiasi documento di reddito relativo all’ultimo periodo in cui si è lavorato.
I lavoratori dipendenti stranieri necessitano invece di un periodo di residenza in Italia da almeno dodici mesi, con permesso di soggiorno valido. Da segnalare che in questi casi i privati possono non accettare l’autocertificazione di residenza, come spiegato nella guida sull’autocertificazione di residenza su Autocertificazioni.net, ma richiedere il certificato rilasciato dal comune.

Come ottenere un pagamento rateale? Generalmente la richiesta di finanziamento viene effettuata direttamente presso il negozio o l’ufficio vendita, e che ha una convenzione con diverse categorie merceologiche, tra le quali lo stesso bene che si intende acquistare. Presso l’ufficio sono presenti consulenti che spiegano i pro e i contro dei diversi tipi di finanziamento e le modalità di rientro dello stesso.
Oggi è possibile ottenere finanziamenti presso negozi di elettrodomestici o di arredamento, ma anche gioiellerie, centri benessere e autosaloni, e ancora studi dentistici o altri studi medici, grazie a società finanziarie che si occupano di credito al consumo e che permettono di usufruire di servizi di pagamento rateale, dietro sottoscrizione di alcuni moduli.

Il finanziamento di un bene funziona, nella pratica, quasi come un vero e proprio prestito, per il quale tuttavia non occorre recarsi in banca, ma direttamente presso il negozio o la struttura che fornisce quel bene. Le società finanziarie oggi si appoggiano a negozi convenzionati, presso i quali vengono indicati tutti i prodotti pagabili ratealmente, dietro la dimostrazione delle apposite credenziali da parte del possibile cliente. Si può operare una scelta tra finanziamenti a tasso zero, o con minirata, e altre tipologie elaborate dalla finanziaria coinvolta.

Le rate sono rimborsabili scegliendo tra diverse modalità di pagamento. Tra queste, il RID, con addebito diretto in conto corrente bancario oppure postale e bollettino postale. La prima è la scelta più diretta e puntuale, che consente di girare il pagamento senza ritardi, dimenticanze o errori.
La richiesta di pagamento rateale, di solito, ha una approvazione pressoché immediata, attraverso l’invio in tempo reale dei moduli richiesti, tramite fax. Di seguito, è richiesto l’invio cartaceo, tramite posta fisica, della documentazione completa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *